Torna alla pagina DIPINTI

 

LE CARTE

 

 

CLICCARE SULLE IMMAGINI PER APRIRE LA PAGINA

 

 

Dormono dormono sulla collina

 

 

Percorro lentamente i viali alberati dei cimiteri monumentali, 

il vento fa sussurrare le fronde nel silenzio irreale. 

C un chiaroscuro morbido che accarezza la superficie consunta dei sepolcri, 

ombre slavate come lacrime sui volti senza tempo, 

tele sottili di ragno che tengono insieme il passato e il presente. 

Cammino e non c fretta, 

il tempo si cristallizzato come le parole di un verso incise su queste labbra serrate eternamente.

 

 

 

 

 

CODEX

(Kell's book)

 

 

FUIT HOMO NASCENDO, VITULUS MORIENDO

LEO RESURGENDO, AQUILA ASCENDENDO

 

PIETRO DA CAPUA

 

INCARNATIO

PASSIO

 

 

RESURRECTIO

ASCENSUS

 

TESS

"... i grandi occhi teneri, ne neri ne azzurri ne grigi ne violetti, ma piuttosto fatti di

tutti quei colori uniti assieme e di cento altri che potevano distinguersi se la si 

guardava nelle iridi, gradazione su gradazione tinta su tinta, intorno alle pupille senza fondo..."

 

THOMAS HARDY

 

 

 

KORE

 Uscii dalla sala dei misteri sentendomi straniero a me stesso.

 

SOPATRO