Torna a POESIA

 

IL MIO PENSIERO NEL TUTTO

(S. Pietro al monte-Civate)

 

 

 

 

 

La leggenda vuole che S. Pietro al monte sia stata fondata dal re longobardo Desiderio per un miracolo fatto al figlio… affascinante, come l’idea di una comunità religiosa rifugiata lontana dalla civiltà su questa altura.

Credo che la meraviglia sia legata anche alla fatica del risalire a piedi la valle del Sole su di un percorso che sale e sale, l’ultimo pezzo poi tra i boschi su di una mulattiera faticosissima, ma una fatica accompagnata dalla frescura della boscaglia, e nel silenzio le acque della sorgente che scendono a valle. 

La meraviglia dell'attesa... appare la radura e le due chiese di un romanico asciutto, la pietra dei monti come cortina muraria, e il cielo un po’ coperto e le ombreggiature sulla superficie del lago di Annone… mi sono seduta nella cornice di una bifora e ho contemplato il mio pensiero nel tutto.

E forse ho dimenticato, o solo alleviato… e bevuto alla fonte, quella del miracolo, l’acqua fresca in rivoli dalla mia bocca sul mento, sul collo, la camicetta… e ho pregato la divinità dentro di me, quella che ritrovo alzando gli occhi nella piccola volta affrescata del ciborio, o nella penombra della cripta dai capitelli di pietra dalle volute vegetali… quella divinità che è negli occhi di chi sa guardare, quella che fa pulsare di amaro il mio cuore spezzato ma ancora vivo.